http://ur-ca.it

La scelta di Giulio – Giulio Boetto: Viaggio di un pittore nel secolo che distrusse il paesaggio

Il 2017 è l’anno in cui ricorrono i 50 anni dalla morte di Giulio Boetto, uno dei pittori più legati al Piemonte e a Saluzzo. Per ricordare la sua figura, le sue scelte artistiche e avviare una riflessione sul valore della pittura paesaggistica nella cultura contemporanea, Saluzzo ospiterà – dall’autunno 2017 alla primavera 2018-  una mostra multimediale nelle sale della Castiglia, il cuore del suo centro storico medioevale. Sarà il primo capitolo di un ampio progetto pluriennale in omaggio al pittore, che approderà alla costituzione di una collezione permanente dedicata alle opere di Boetto e – per ispirazione di queste – alla tutela del paesaggio italiano.
La mostra, realizzata dall’Associazione Ur/Ca Casa Laboratorio in collaborazione con la Fondazione Artea, sarà visitabile dal 19 novembre 2017 al 2 aprile 2018, articolata in un’esposizione di opere e una video-installazione di notevole complessità. Il paesaggio sarà il filo conduttore, sintetizzato in tre quadri (e generi) emblematici di Boetto: “La casa del prete” (1918), “Luce del mattino a Sauze d’Oulx” (1923) e “Fine del mercato a Saluzzo” (1961).

Il piano progettuale della mostra e le installazioni video sono stati ideati da Giosuè Boetto Cohen, nipote del pittore, giornalista e regista, che ha lavorato a lungo per i programmi culturali della Rai e con alcuni dei maggiori Musei nazionali.

 

http://saluzzoturistica.it

Musei di Saluzzo – orari di novembre e dicembre 2017

I musei  di Saluzzo chiuderanno dal 3 al 18 novembre, ma riapriranno al pubblico le restanti due domeniche di novembre, il 19 e il 26, e il 3 dicembre, per tornare all’orario invernale con le aperture infrasettimanali dal 5 dicembre.

In Castiglia l’apertura pomeridiana nelle domeniche e nei giorni festivi sarà protratta fino alle 18.00 anche in inverno.

Gli orari domenicali dal 19 novembre al 3 dicembre:

Castiglia, piazza Castello, con il Museo della Memoria Carceraria, il Museo della Civiltà Cavalleresca e IGAV: 10.30-12.30, 14.30-18.00; Visite guidate a partenza fissa alle ore 11.00 e 15.30.

Casa Cavassa, Via San Giovanni, 5: 10.30-12.30, 14.30-17.00. Visite guidate a partenza fissa alle ore 11.00 e 15.30

Antico Palazzo Comunale con Pinacoteca Matteo Olivero e Torre Civica, Salita al Castello: 10.30-12.30, 14.00-17.00. Visite guidate a partenza fissa alle ore 14.30

Casa Pellico: chiusa nel periodo invernale, riaprirà il 1° aprile.

I gruppi possono visitare i musei durante tutto l’anno, previa prenotazione. Inoltre sono previste visite guidate tematiche ed iniziative legate alla storia della città nei giorni 3, 8, 24 e 31 dicembre (vedere nella sezione eventi).

Informazioni e prenotazioni: Ufficio Turistico IAT, piazza Risorgimento, 1, Saluzzo

Pianura Saluzzese

Obiettivo orchestra 2017-18

Il percorso formativo di Obiettivo Orchestra vedrà coinvolti come insegnanti le prime parti della Filarmonica Teatro Regio Torino e avrà come tappe fondamentali uno stage con la stessa Filarmonica Teatro Regio Torino, in cui gli studenti potranno suonare a fianco degli insegnanti e di altri professionisti, e una prova d’esame strutturata e organizzata secondo le modalità delle audizioni e dei concorsi per orchestra. Nel caso l’esito della prova d’esame finale sia positivo, gli idonei saranno invitati a collaborare in modo retribuito con la Filarmonica Teatro Regio Torino nelle diverse attività che questa svolge, secondo le esigenze di programmazione.

Un momento rilevante all’interno del percorso formativo è rappresentato dalla possibilità di esprimere il
lavoro svolto durante l’anno attraverso la partecipazione a due concerti pubblici nei quali i docenti e gli allievi suoneranno nel medesimo organico orchestrale; in tal modo i partecipanti al progetto potranno entrare già nelle dinamiche dell’orchestra, supportati dai loro stessi maestri.
Ai corsisti sarà inoltre affiancato uno psicologo, docente della Scuola APM, che lavorerà sulla sfera emotiva dei musicisti al fine di dare un ausilio per valorizzare il proprio talento e vincere l’ansia da prestazione.

Il corso si pone l’obiettivo di preparare i giovani diplomandi e diplomati alla professione orchestrale e alle prove di selezione in ingresso che questa comporta, seguendo un programma didattico specifico non sovrapponibile a quello degli Istituti AFAM.

Tutto il territorio

AAA grafici cercasi per Terres Monviso!

Il Comune di Saluzzo ha indetto un concorso di idee per la realizzazione del logo di Terres Monviso, il piano territoriale integrato (PITER) che, all’interno Programma europeo di cooperazione transfrontaliera tra Francia e Italia Interreg Alcotra 2014-2020, vedrà attivare progetti su differenti tematiche nelle Terre del Monviso.

Se sei un grafico e vuoi metterti alla prova, leggi il regolamento, inviaci il tuo elaborato e partecipa alla selezione!

 

BANDO DI CONCORSO DI IDEE PER LA REALIZZAZIONE DI LOGO E SIMBOLO DELL’AREA TERRES MONVISO – TERRE DEL MONVISO

1. Promotori del concorso

Il concorso aperto di cui al presente bando è indetto dal Comune di Saluzzo anche per conto dei sottoscrittori del protocollo MOVE – Monviso Occitan Valleys Europe.
2. Obiettivi del concorso

Il concorso è finalizzato alla realizzazione di Logo e Simbolo comuni agli Enti dell’area Terres Monviso – Terre del Monviso. Simbolo e logotipo dovranno essere rappresentativi delle peculiarità e di tutti gli elementi che compongono il volto del sistema delle Valli occitane e delle Terre del Monviso. Al simbolo/logotipo si chiede di affiancare un payoff (elemento verbale che accompagni il logo) che esprima le intenzioni comunicative proposte nello stesso. Si tratta di progettare un elemento identitario. Il simbolo/logotipo e il payoff saranno utilizzati in tutte le comunicazioni promozionali del sistema camerale su differenti media (Internet, Social Media, TV, Brochures, etc.) e ne potrà essere fatto uso in altri settori e da parte di differenti soggetti .
3. Partecipazione al concorso

Possono partecipare al concorso le società e i professionisti italiani e dell’Unione Europea che non siano nelle condizioni di incapacità a contrarre con la Pubblica Amministrazione previste dall’art. 80 del D.Legs 50/2016, fornendo debita dichiarazione. La partecipazione può avvenire sia in forma singola, sia mediante riunione in gruppi (per i quali sarà obbligo indicare un capogruppo).
4 . Iscrizione al concorso

L’iscrizione al concorso è subordinata all’invio dell’apposito modello/domanda di partecipazione (modulo allegato 1) unitamente al plico contenente gli elaborati. Il modulo di iscrizione e la documentazione richiesta dovranno essere spediti rispettando le modalità descritte al punto 6, relativo alle “modalità di partecipazione e invio degli elaborati”.
5. Elaborati richiesti e modalità di presentazione

Ogni partecipante può inviare fino ad un massimo di 3 (tre) proposte progettuali articolate in almeno 4 tavole. Ciascuna delle 4 tavole dovrà essere presentata obbligatoriamente su foglio di carta bianca in formato A3, disposto in orizzontale e montato su tavola rigida di colore nero di dimensioni tali da creare attorno al foglio un bordo di circa 1,5 cm, oltre che su supporto informatico come previsto nel successivo punto 6. Tavola 1 Elaborato razionale-creativo. Presentazione su una tavola in formato A3 delle ragioni e delle scelte utilizzate nel percorso progettuale, in forma descrittiva/verbale, eventualmente con l’ausilio di ulteriori elementi visivi. Tavola 2 Il foglio conterrà – centrato nella pagina – il simbolo/logotipo stampato a colori e – in basso – la versione ridotta in bianco e nero accompagnata dal payoff. Tavole 3- 4 Due ulteriori tavole A3 contenenti delle possibili applicazioni e/o visualizzazioni del simbolo/logotipo in contesti e situazioni differenti che ne valorizzino le qualità e ne facciano comprendere la dimensione sistemica.
Ferma restando l’obbligatorietà delle 4 tavole elencate, in mancanza delle quali l’elaborato sarà valutato con un punteggio pari a 0, ogni progettista, o gruppo di progettisti ha la facoltà, se ritenuto utile per una maggiore precisazione della qualità del progetto, di presentare ulteriori tavole A3 contenenti altre possibili applicazioni del simbolo/logotipo e del payoff in contesti differenti.
6. Modalità di partecipazione e invio degli elaborati

La partecipazione al concorso è gratuita. Ciascun progetto, completo dei dati anagrafici e del nominativo dell’autore, dovrà essere inserito, pena l’esclusione, in un plico chiuso sigillato e non trasparente, che dovrà pervenire all’Ufficio Protocollo del Comune di Saluzzo entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 15 novembre 2017. N.B. Ai fini della partecipazione al presente bando di concorso, verranno escluse tutte le domande pervenute oltre la data e l’ora di scadenza del concorso. Pertanto, non farà fede la data del timbro
dell’ufficio postale di accettazione; in ogni caso non saranno accettate le domande che, per qualsiasi motivo perverranno all’Ufficio Protocollo del Comune di Saluzzo oltre il giorno e l’ora previsti per la consegna. Il plico dovrà riportare sulla parte esterna della busta esclusivamente la dicitura “LOGO E SIMBOLO Terres Monviso – Terre del Monviso”. All’interno del plico dovranno essere contenute, pena l’esclusione, n. 2 buste chiuse, senza che sia apposta indicazione del concorrente o altro elemento identificativo, da denominarsi nel seguente modo:
Busta A – Progetto All’interno di tale busta devono essere inseriti: 1. il progetto, predisposto secondo le modalità di cui agli artt. 4 e 5, che deve essere realizzato sia su supporto informatico in formato digitale JPEG ad alta definizione (cd/dvd-rom privato di segni di identificazione sulle proprietà del file), sia su supporto cartaceo (in formato A3 in due versioni: in quadricromia ed in bianco e nero). Il simbolo/logotipo deve essere suscettibile di riduzione o di ingrandimento, senza con ciò perdere di qualità grafica e forza comunicativa, e deve, inoltre, essere utilizzabile in dimensioni variabili da un minimo di 1,5 centimetri quadrati ad un massimo di 1 metro quadrato. 2. una relazione breve di massimo una cartella descrittiva dell’idea progettata, con le motivazioni e la spiegazione delle ragioni che hanno portato alla creazione di quel particolare prodotto. Sia il prodotto che la relazione non dovranno violare i caratteri dell’anonimato attraverso l’apposizione di simboli, segni o altri elementi identificativi, pena l’esclusione dal concorso.
Busta B – Anagrafica Tale busta dovrà contenere: 1. la domanda di partecipazione (allegato l) compilata e sottoscritta; 2. fotocopia fronte/retro di un documento di riconoscimento in corso di validità del sottoscrittore; 3. modulo di cessione di copyright debitamente compilato e sottoscritto (allegato 2).
Nel caso di partecipazione in gruppo, le dichiarazioni di cui agli allegati 1 e 2 dovranno essere compilate e firmate da ciascun concorrente, così come di ciascuno deve essere allegata copia, non autenticata, del documento di identità. La documentazione originale del possesso dei requisiti richiesti dovrà essere prodotta esclusivamente dal vincitore dopo la pubblicazione dell’esito del concorso. Il Comune di Saluzzo si riserva di prorogare a suo insindacabile giudizio il termine di presentazione delle domande del presente bando di concorso.
L’invio degli elaborati si intende fatto ad esclusivo rischio dei singoli partecipanti, per cui non saranno ammessi reclami in caso di mancato o ritardato arrivo, come pure non saranno ammessi reclami se il concorrente sarà escluso dal concorso, qualora il progetto – a causa di mancata, incompleta o inesatta indicazione sull’esterno, o comunque per disguidi imputabili a terzi – non pervenga in tempo utile all’ufficio protocollo del Comune di Saluzzo.
7. Criteri esecutivi

Tutte le proposte progettuali presentate dovranno osservare i seguenti requisiti: 1. prevedere un grado di versatilità e di flessibilità che consenta l’utilizzo del simbolo/logotipo e del payoff in tutte le possibili applicazioni, mirate alla promozione del Terre del Monviso e Valli Occitane; 2. essere adatte a qualunque media utilizzato, nelle due, come nelle tre dimensioni; 3. essere distintive, originali, riconoscibili, inconfondibili, e quindi registrabili; 4. mantenere la loro efficacia in qualsiasi dimensione, dal molto grande (p.e. striscioni, pubblicità esterna extralarge, fiancate di autobus), al molto piccolo (p.e. biglietti da visita, web); 5. rispecchiare e richiamare in modo inconfondibile e immediato l’identità delle Terre Occitane (a titolo di solo esempio: bandiera, croce occitana, ghironda ecc.) e delle valli del Monviso (a titolo di solo esempio: skyline dell’arco del Monviso). I due elementi dovranno creare un armonico insieme.
8. Criteri di valutazione

La valutazione delle proposte pervenute verrà espressa in unità numeriche, per un totale di 100 (cento) punti, secondo i criteri di giudizio costituiti dagli elementi sotto indicati con i rispettivi punteggi massimi attribuibili: Originalità: capacità di essere esclusivo e concorrenziale, senza generare confusioni e sovrapposizioni con altri simboli/logotipi. Incidenza massima 20 punti; Memorabilità e Riconoscibilità: capacità di essere memorizzato sia per struttura che per potere evocativo, oltre che di distinguersi ed essere immediatamente identificabile. Incidenza massima 25 punti; Coerenza: coerenza della proposta con il tema del concorso. Incidenza massima 10 punti; Adeguatezza: capacità di rappresentare al meglio le Terre del Monviso e l’identità occitana e il suo asset valoriale. Incidenza massima 20 punti; Semplicità: capacità di raggiungere in modo diretto ed efficace gli interlocutori. Incidenza massima 10 punti; Duttilità: capacità di adeguamento, senza perdere le caratteristiche di riconoscibilità, a situazioni cromatiche e dimensionali diverse, oltre che agli strumenti e ai supporti, sia cartacei sia elettronici, sui quali potrà comparire. Incidenza massima 15 punti;
Nella graduatoria finale di merito saranno inserite le sole proposte che avranno raggiunto un minimo di 51 punti sui 100 a disposizione.
9. Premio

Al vincitore del concorso sarà corrisposto un premio in denaro di € 1.800,00 (euro milleottocento/00) lordi, comprensivi di tutti gli oneri (contributi integrativi, casse di previdenza, IVA, INPS, etc.). Ai soli fini del trattamento fiscale, il conferimento del premio all’autore dell’opera prescelta ha carattere di corrispettivo di prestazione d’opera, oppure rappresenta il riconoscimento del merito personale e pertanto sarà liquidato nel primo caso, previa presentazione di fattura, nel secondo caso dietro nota di prestazione occasionale. I concorrenti che partecipano al concorso come raggruppamento temporaneo hanno diritto, qualora vincitori, ad un solo premio pari a € 1.800,00 (euro milleottocento/00) lordi per il raggruppamento, pertanto ciascuno provvederà alla presentazione dei necessari documenti fiscali (fattura/notula) per propria quota parte.
10. Giuria

La valutazione dei progetti compete ad un’apposita giuria tecnica, composta da 3 persone: 1 designata dal Guillestrois/Queyras, 1 dal territorio MOVE e 1 dal Comune di Saluzzo, il cui giudizio sarà insindacabile. La Giuria, sulla base dei criteri di cui al presente bando, motiverà con apposito verbale la scelta dei tre migliori elaborati. Il giudizio della Giuria è vincolanti e insindacabile. La Giuria qualora ritenga che nessuno degli elaborati presentati corrisponda agli obiettivi del concorso, ha facoltà di non procedere alla nomina di un vincitore. Il Comune di Saluzzo, in accordo con il vincitore, potrà apportare all’elaborato selezionato eventuali e non sostanziali modifiche, al fine di consentire una più ampia declinazione del logo e simbolo. I progetti saranno preliminarmente esaminati senza aprire la busta B contenente l’individuazione anagrafica del proponente, in modo da assicurare la non conoscibilità di ciascuno dei proponenti. Il Responsabile del procedimento provvederà all’apertura dei plichi e procederà per ciascun plico ad apporre lo stesso numero sulla busta B che reca la dicitura “documentazione amministrativa” contenente la domanda di partecipazione al concorso – e sulla busta A che reca la dicitura “proposta tecnica” contenente gli elaborati richiesti.
11. Termini di esclusione e modalità

Il concorrente potrà essere escluso, oltre che per inosservanza di quanto prescritto nel presente
bando di concorso, anche nel caso in cui ricorra una delle seguenti condizioni:  se il plico è pervenuto in ritardo oltre la scadenza dei termini di cui all’art. 6;  se è stato violato il principio di anonimato;  se l’elaborato presentato contiene riferimenti di natura politica, ideologica, sportiva, nonché pubblicità diretta o indiretta ad alcun prodotto;  se il concorrente rende pubblico il progetto o parte dello stesso prima che la Giuria abbia espresso e formalizzato ufficialmente il proprio giudizio.
12. Diritti di copyright

I partecipanti, con la compilazione del modulo di cessione del copyright, si impegnano, in caso di vincita, a cedere i diritti esclusivi di utilizzazione economica sulla proposta individuata come vincitrice del premio secondo i criteri esposti ai punti nel presente bando.
13. Restituzione delle proposte e archivio del progetto

Tutte le proposte e le elaborazioni presentate e non vincitrici saranno restituite ai rispettivi presentatori successivamente alla presentazione ufficiale del nuovo Logo e Simbolo.
14. Pubblicazione del bando e richiesta informazioni

Il presente bando e i relativi allegati, saranno pubblicati sul sito web www.comune.saluzzo.cn.it e www.visitmove.it. Eventuali quesiti sul bando potranno essere indirizzati esclusivamente al seguente indirizzo email: staff_sindaco@comune.saluzzo.cn.it
15. Elenco Allegati Fanno parte integrante del presente bando i seguenti allegati:  Modulo domanda di partecipazione (Allegato 1)  Modulo cessione del copyright (Allegato 2)  Modulo dichiarazione ART. 80
16. Trattamento dei dati personali

I dati personali comunicati nell’ambito del presente concorso al Comune di Saluzzo saranno trattati esclusivamente per le finalità inerenti alla gestione del concorso. Il trattamento dei dati personali sarà improntato a liceità e correttezza nella piena tutela dei diritti dei concorrenti, ai sensi del D.Lgs 196/2003 e s.m.i.. I titolari dei dati conservano i diritti previsti dagli artt. 7,8,9,19 del d.Lgs. 196/2003 e s.m.i.. Titolare per il trattamento dei dati è il Comune di Saluzzo.
17. Responsabile del procedimento

Ai sensi degli artt. 4-6 bis della Legge n. 241/1990 s.m.i., responsabile del procedimento è la dott.ssa Silvia Salvai.
19. Esonero di responsabilità

Il Comune di Saluzzo per circostanze impreviste, si riserva la facoltà di annullare, prorogare, rinviare la procedura concorsuale oggetto del presente bando.

 

scarica qui il bando: bando_logo_terres_monviso

scarica gli allegati del bando: contattare l’indirizzo mail: staff_sindaco@comune.saluzzo.cn.it

Valle Po

Balma Boves

Balma Boves, antico insediamento costruito sotto un enorme sbalzo di roccia, è oggi una borgata museo situata a 652 m a circa mezz’ora di facile camminata dalla frazione Rocchetta di Sanfront. [scopri +]

Valle Varaita | Queyras

Salita al Colle dell’Agnello

Un vero must per tutti gli amanti delle sfide in alta quota, il Colle dell’Agnello è stato più volte Cima Coppi del Giro d’Italia. [scopri +]

Valle Varaita | Valle Po

La colletta di Isasca

La colletta di Isasca è una salita molto amata dai ciclisti di queste zone.

[scopri +]

Valle Po

Tour della Valle Po in mtb

Il Tour della Valle Po in mtb è un itinerario di 77 km in tre  tappe (Sanfront – Paesana, Paesana – Barge, Barge – Sanfront), segnalato da cartelli bianchi e verdi Bike Monviso. [scopri +]

[ torna su ]






visitmove.it - Comune di Saluzzo - p.iva: 00244360046 - info@visitmove.it - Co-finanziato con il Fondo di Sviluppo e Coesione PAR-FSC 2007 - 2013