Sapori Genuini


Valle Maira

Ciciu ‘d capdan P.A.T.

I pupazzi di Capodanno

cicio

UNO SGUARDO AL PRODOTTO
Il Ciciu ’d Capdan, letteralmente il “pupazzo di capodanno” è un tradizionale dolce povero; si tratta di una sorta di pane dolce a foggia di pupazzo, decorato sulla superficie. Inserendosi nella più ampia tradizione piemontese di regalare dolci con fattezze umane o animali, il Ciciu veniva tradizionalmente regalato dai padrini al figliocci nel giorno dell’Epifania. L’impasto di questo dolce viene aromatizzato con l’anice; la forma, fatta completamente a mano e di dimensioni che variano dai 25 ai 60 cm, è piuttosto grottesca poiché viene impreziosita, prima della cottura, da una lucidatura superficiale fatta con l’uovo e con delle sferette di zucchero colorate che vengono poste sulla morbida crosta, inoltre solitamente al posto degli occhi vengono messi alcuni pezzi di ciliegia candita.

MODALITÀ DI PRODUZIONE
Sebbene ogni panettiere segua la sua ricetta generalmente gli ingredienti e le dosi principali sono questi: per 1 kg di farina si aggiungono 0,2-0,3 kg di zucchero, 0,2-0,3 kg di burro, mezzo litro di latte, 25-30 g di lievito di birra, i tuorli di 8 uova, due cucchiai di caramello appena preparato, 10-15 g di sale, alcune gocce di estratto di anice. Dopo avere sciolto il lievito in un po’ del latte della ricetta, si mescolano insieme tutti gli ingredienti aggiungendo solo alla fine il caramello. L’impasto poi viene fatto riposare al fresco per dodici ore. Successivamente si prende la massa parzialmente lievitata, si ripiega più volte e si procede, tagliandola, alla formatura manuale dei pupazzi, che risulteranno quindi stilizzati e irregolari. Dopo averli fatti lievitare in ambiente caldo o tiepido fino a che la pasta sia diventata circa il doppio del volume iniziale, la si spennella con l’uovo e infine si distribuiscono le sferette di zucchero sulla figurina formata. Il prodotto è quindi pronto per essere cotto in forno a 200° C per venti minuti circa. Il Ciciu ’d Capdan si produce soprattutto a Busca, nel saluzzese, e anche in altri paesi della zona spesso con altri nomi. Questo dolce solitamente si consuma fresco ma è possibile consumarlo anche quando si indurisce inzuppandolo in una bevanda calda.

REPERIBILITÀ
È un prodotto legato al periodo natalizio, in particolare alla ricorrenza di Capodanno, per cui è possibile trovarlo da novembre fino all’Epifania circa.

ALCUNI PRODUTTORI PRESSO I QUALI È POSSIBILE ACQUISTARE IL PRODOTTO:
Panetteria Panero, via Umberto I 79, Busca, tel. (+39) 0171945103
Panetteria Antichi Sapori, via Umberto I 103, Busca, tel. (+39) 0171944273
Panetteria di Marengo Ivano & Borsotto Marisa, via Umberto I 36, Busca, cell. (+39) 3661395179
Panetteria Dutto Carlo, strada Rossana 17, Busca, tel. (+39) 0171945848, cell. (+39) 3389281859, email panetteriadutto@libero.it
Panetteria Pasticceria Depetris Marco, via Vittorio Veneto 65, Costigliole Saluzzo, tel. (+39) 0175230113
Panetteria Pasticceria Delfino, viale Stazione 14, Dronero, tel. (+39) 0171918303, email ivandelfino3010@yahoo.it


Contatti















Tags: , , , ,
[ torna su ]






visitmove.it - Comune di Saluzzo - p.iva: 00244360046 - info@visitmove.it - Co-finanziato con il Fondo di Sviluppo e Coesione PAR-FSC 2007 - 2013